Seleziona una pagina

Feb 25, 2021 | NEWS | 0 commenti

Ozono, i due lati della medaglia

NEWS | 0 commenti

Written by Marco Oldrati

In

L’ozono è una molecola che molti considerano dotata di proprietà utili per la sanificazione.

Scientificamente l’ozono è una molecola che si forma dalla scissione di una molecola di ossigeno: i due atomi di ossigeno vanno a combinarsi con altre due molecole. Per cui abbiamo O2 che diventa O e O che si aggregano con altri due O2, generando due molecole O3.

L’ozono un ossidante estremamente potente la cui azione è però spesso oggetto di valutazioni discordanti riguardo all’effettiva efficacia come strumento di sanificazione.

In primo luogo la sua capacità nell’abbattimento della carica batterica e nell’inattivazione di virus è soggetta alla variabile della concentrazione di umidità. L’ozono è efficace in condizioni precise di umidità relativa o se disciolto in acqua.

In secondo luogo la sua concentrazione al di sopra di determinate soglie genera rischi per la salute: vie respiratorie e anche aspetti neurologici possono soffrire disturbi a causa della permanenza in ambienti dove il quantitativo di ozono eccede 0,1 ppm/m3.

La questione è davvero complessa, perché l’azione sanificante comporta concentrazioni di ozono nettamente superiori a quella appena indicata.

 La legge italiana ammette che si possa arrivare a 1 ppm/m3, ma indica come condizione obbligatoria l’aerazione dell’ambiente dopo l’ozonizzazione, per effettuare il ricambio d’aria che rende di nuovo utilizzabile lo spazio “sanificato”.

Studi e indicazioni sull’argomento sono numerosi, da quelli pubblicati su riviste internazionali alle Linee Guida dei Rapporti dell’Istituto Superiore di Sanità.

Ad oggi nulla vieta di utilizzare l’ozono per sanificare, ma sono numerosi coloro che a livello scientifico e applicativo consigliano prudenza e massima attenzione a fattori di rischio.

 

Principale fra questi rischi la produzione in eccesso rispetto ai volumi d’aria, al tasso antropico e ai limiti stabiliti dalle norme e i pericoli per la salute che questo eccesso di ozono comporta.